NUOVE SFIDE PER IL CLUST-ER HEALTH

Comitato scientifico Alisei: dal Clust-ER Health tre membri del nuovo comitato scientifico

Una forte presenza del Clust-ER Salute e Benessere della Regione Emilia-Romagna nel Comitato Scientifico del Cluster Tecnologico Nazionale ALISEI – Scienze della Vita.

ALISEI è uno dei dodici cluster promossi dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, reti formate dai principali soggetti pubblici e privati che operano sul territorio nazionale nel campo della ricerca industriale, della formazione e del trasferimento tecnologico.

Tra i membri da poco scelti dalla Commissione Direttiva in seguito alla richiesta di candidature diffusa nel mese di aprile emergono i nomi di esponenti di alcune strutture socie del Clust-ER appartenenti alle diverse aree di competenza su cui si articolano le Value Chain.

Si tratta di Nicola Baldini, del Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie e direttore della Struttura complessa di Scienze e Tecnologie Biomediche dell’Istituto Ortopedico Rizzoli e Lorenzo Chiari, del Dipartimento di Ingegneria dell’Energia Elettrica e dell’Informazione e direttore del CIRI Scienze della Vita e Tecnologie per la Salute, nonché Chair della Value Chain Tecnologie per la vita attiva e indipendente. Inoltre, tra gli esperti che la commissione ha deciso di affiancare al Comitato, è presente anche Massimiliano Malavasi, responsabile di AIAS Ausilioteca, anch’essa annoverata tra i soci del Clust-ER.

Un segnale importante, che permetterà di rafforzare ulteriormente la posizione del Clust-ER come organo chiave nel collegamento tra il mondo della ricerca, dell’innovazione e quello delle imprese e di dare peso alla voce del territorio regionale nei processi di decision making di ampio respiro su livello nazionale e internazionale.

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?

Cliccando su iscriviti dichiari di aver letto l'informativa e acconsenti al trattamento dei Dati Personali per l'esecuzione della richiesta effettuata al Titolare del sito

I Clust-ER sono finanziati dai Fondi europei della Regione Emilia-Romagna - POR FESR 2014-2020