European Health Data & Evidence Network

Condivisione di dati relativi ai pazienti COVID-19: un nuovo bando

Ad oggi la pandemia SARS-CoV-2 ha causato 1,6 milioni di infezioni confermate, e quasi 100.000 decessi attribuiti a COVID-19 in tutto il mondo. La pandemia globale è caratterizzata da sfide cliniche e gestionali che non possono essere affrontate senza dati attuali e pertinenti per la ricerca.

La maggior parte degli studi che cercano di far luce su questa nuovissima minaccia globale si basa su set di dati limitati, spesso vincolati dalle caratteristiche di una popolazione limitata e di uno specifico contesto locale, regionale o nazionale. Tuttavia, la natura globale di COVID-19 richiede velocità e affidabilità prove supportate da, purtroppo ora, quantità crescenti di dati che vengono continuamente generato in decine di paesi in cui la pandemia sta avendo un impatto tragico.

Pertanto, lo European Health Data & Evidence Network ha lanciato una Rapid Collaboration Call per invitare le organizzazioni con sede negli Stati membri e nei paesi associati a Horizon 2020 a condividere i dati anonimi dei pazienti COVID-19, sostenendo la ricerca scientifica aperta sulla caratterizzazione di infezioni e malattie, nonché sulla valutazione potenziale gestione clinica e opzioni terapeutiche.

Il progetto EHDEN è un partenariato pubblico-privato, istituito nell’ambito dell’iniziativa IMI2, che ha l’obiettivo di fornire un nuovo paradigma per la scoperta e l’analisi dei dati sanitari in Europa, mettendoli in rete su larga scala in tutta Europa.

L’obiettivo è di essere in grado di:

  • Coinvolgere il maggior numero possibile di partner di dati il ​​più presto possibile
  • Mappare i propri dati sul modello comune di dati OMOP in modo remoto e rapido
  • Applicare il toolkit analitico EHDEN / OHDSI sui dati mappati per ottenere prove basate sull’evidenza risposte ad alcune delle domande di ricerca più urgenti in pochi giorni anziché settimane.

I candidati saranno chiamati a contribuire alle principali aree di ricerca, anche su domande prioritarie da parte delle comunità OHDSI ed EHDEN. Esempi di questi includono la caratterizzazione di pazienti diagnosticati e / o ricoverati in ospedale con COVID-19, formazione e convalida di algoritmi per identificare soggetti a rischio di esiti sfavorevoli o che necessitano di terapia intensiva, e lo studio della sicurezza e della potenziale efficacia antivirale dei trattamenti target come idrossiclorochina, prednisolone o terapie antiretrovirali.

Ogni Data Partner che sia disposto a mappare i propri dati relativi al COVID-19 e a contribuire agli studi dell’EHDEN riceverà un contributo di massimo 50.000 euro per compensare il proprio impegno.

La scadenza per partecipare al bando è il 14 maggio 2020.

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?

Cliccando su iscriviti dichiari di aver letto l'informativa e acconsenti al trattamento dei Dati Personali per l'esecuzione della richiesta effettuata al Titolare del sito

I Clust-ER sono finanziati dai Fondi europei della Regione Emilia-Romagna - POR FESR 2014-2020