Giovedì 3 Dicembre | 16.00

Wearables per l’umanità aumentata

 In diretta su BigMarker  un nuovo evento digitale del Tecnopolo Bologna CNR in collaborazione con Mister Smart Innovation.


Fino a che punto i wearables sono entrati a far parte della nostra vita? Indossiamo dispositivi tecnologici a lavoro, nel tempo libero, durante lo sport e per tenere monitorato il nostro stato di salute.

Le tecnologie indossabili hanno profondamente cambiato il nostro modo di interagire con l’ambiente circostante e di svolgere determinate attività. L’utilizzo sempre più diffuso dei wearables apre la strada al prossimo capitolo di questo filone del progresso tecnologico: l’umanità aumentata. Trovandoci nella piena maturità della seconda generazione dei wearables, c’è da chiedersi se alcune nostre capacità non siano già state aumentate: in che modo un esoscheletro, degli occhiali a realtà aumentata o un biosensore che analizza dati metabolici in tempo reale possono – o non possono – contribuire ad aumentare le capacità della persona che li indossa?

Esiste una linea di confine che divide l’aumento delle capacità fisiche dal potenziamento delle capacità cognitive, oltre la quale entriamo in un campo minato di questioni etiche, sociologiche e culturali. Siamo di fronte ad un argomento affascinante e sensibile allo stesso tempo, da trattare con cautela ed avendo ben chiaro il contesto presente, che delineeremo insieme a tre imprese coinvolte nello sviluppo di prodotti wearable: Comau, EON Reality e Biometrica.

Al dibattito parteciperanno 

  • Ing. Arturo Baroncelli (Business Development Manager @ Comau)
  • Matteo Beccatelli (Fondatore, CTO @ Biometrica),
  • Nicola Bersanetti (Business Development Specialist @ EON Reality)
  • Anna Vianelli (Ricercatrice @ Mister Smart Innovation)
  • Chiara Visentin (Doctoral Student in Sociologia @ Cornell University).

La moderazione sarà sempre a cura di Leonardo Franceschini, Responsabile Comunicazione Mister Smart Innovation e Tecnopolo Bologna CNR.


COMAU, azienda del gruppo FCA fondata nel 1973, è leader nel campo dell’automazione industriale. Comau ha sviluppato MATE, che sta per Muscular Aiding Tech Exoskeleton, un esoscheletro passivo ideato per sostenere il movimento degli arti superiori: è ergonomicamente progettato per i lavoratori e la sua struttura offre un supporto posturale traspirante ed efficace per tutto il giorno, senza la necessità di batterie.

EON REALITY, multinazionale americana nata alla fine degli anni 90 ad Irvine, California, è leader mondiale nel trasferimento di conoscenza attraverso l’uso di tecnologie di realtà aumentata e virtuale. Approfittando del finanziamento offerto dalla Legge regionale n. 14/2015, EON Reality ha di recente aperto una sede a Bologna, andandosi ad inserire perfettamente nell’ecosistema dell’innovazione dell’Emilia-Romagna. Eon ha sviluppato la piattaforma EON XR, che permette anche a utenti non tecnici di creare applicazioni immersive di Augmented & Virtual Reality per il trasferimento di conoscenza.

BIOMETRICAstartup innovativa fondata nel 2018 e socio di Mister Smart Innovation, sviluppa biosensori per aiutare le persone a migliorare il proprio benessere e le proprie prestazioni. Biometrica lancerà a breve SWEMEX, wearable che consente di analizzare l’andamento del metabolismo in tempo reale tramite il monitoraggio della sudorazione durante l’attività fisica.

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?

Cliccando su iscriviti dichiari di aver letto l'informativa e acconsenti al trattamento dei Dati Personali per l'esecuzione della richiesta effettuata al Titolare del sito

I Clust-ER sono finanziati dai Fondi europei della Regione Emilia-Romagna - POR FESR 2014-2020