supporto agli anziani

R-Estate a distanza: un progetto di Fondazione ASPHI e ASC InSieme a sostegno degli anziani

In questi mesi di distanziamento sociale, dove le restrizioni e le misure di sicurezza si stanno pian piano allentando ma occorre ancora prestare molta attenzione ai pericoli di contagio, gli anziani hanno sperimentato un notevole cambiamento nelle loro abitudini sociali e relazionali. Nondimeno, la minore mobilità da una parte e la maggiore suscettibilità a patologie dall’altra, li rende una fascia di popolazione cui prestare particolare attenzione.

Il progetto “R-Estate a distanza” si rivolge a 15 anziani/e fragili del Distretto Reno Lavino Samoggia, che vivono una situazione di grave isolamento sociale e relazionale, con conseguente rischio di deterioramento della loro condizione fisica e mentale, a causa della chiusura del centro diurno frequentato e dell’impossibilità di incontrare amici e parenti per la carenza di conoscenze digitali che consentano la comunicazione a distanza.

L’uso delle nuove tecnologie a supporto dei servizi domiciliari per anziani è al centro di “R-Estate a Distanza”, un progetto nato dalla collaborazione tra Fondazione ASPHI ONLUS e ASC InSieme, che gestisce i servizi sociali nel territorio dell’Unione dei Comuni Valli del Reno, Lavino e Samoggia, con il co-finanziamento di Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, che prevede attività sperimentali e innovative in risposta ai bisogni emergenti dal periodo di isolamento domiciliare dovuto alla pandemia Covid-19.

btr

Per ricostruire una rete relazionale centrata sul domicilio dopo il lockdown, il progetto fornirà gratuitamente a ognuno dei soggetti coinvolti un tablet appositamente preparato da Fondazione Asphi con una interfaccia semplice e personalizzata in base alle abitudini e interessi della persona, sul quale saranno installate applicazioni semplificate per comunicare a distanza e per svolgere attività ricreative e di stimolazione cognitiva. Operatrici e operatori socio sanitari di ASC InSieme, adeguatamente formate/i da Fondazione Asphi, garantiranno per 6 mesi un supporto a domicilio per l’uso del tablet.

Inoltre, grazie alla sinergia tra Fondazione ASPHI, ASC InSieme e la startup U-Watch SRLS, sviluppata all’interno del Clust-ER Industrie della Salute e del Benessere della Regione Emilia-Romagna (del quale sono tutte e tre socie), per 5 delle persone anziane coinvolte dal progetto si sperimenterà un dispositivo di monitoraggio anticaduta e di tracciamento GPS messo a disposizione in comodato d’uso da U-Watch

A sostegno economico del progetto intervengono la Fondazione Cassa Risparmio in Bologna, con un contributo di 15.000 euro destinato all’acquisizione e personalizzazione delle dotazioni tecnologiche hardware e software per i/le beneficiari/e del progetto, e la Fondazione del Monte di Bologna con un contributo di 10.000 euro destinato a coprire una parte dei costi degli operatori di Fondazione ASPHI e di ASC InSieme impegnati nel progetto.

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?

Cliccando su iscriviti dichiari di aver letto l'informativa e acconsenti al trattamento dei Dati Personali per l'esecuzione della richiesta effettuata al Titolare del sito

I Clust-ER sono finanziati dai Fondi europei della Regione Emilia-Romagna - POR FESR 2014-2020