LA COMMISSIONE EUROPEA PER LA PANDEMIA COVID-19

La Commissione sostiene la ricerca sul plasma per il trattamento del COVID-19

SUPPORT-E, un nuovo importante progetto di ricerca finanziato dall’UE, sosterrà e coordinerà gli sforzi per determinare se la trasfusione di plasma convalescente COVID-19 – utilizzando plasma di pazienti guariti dalla malattia – è un trattamento efficace e sicuro. La Commissione ha annunciato oggi che sosterrà il progetto con 4 milioni di euro.

I fondi sono mobilitati dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 come parte dell’impegno di un miliardo di euro della Commissione per la ricerca e l’innovazione sul coronavirus, annunciato dal presidente Ursula von der Leyen a maggio.

L’uso del plasma di pazienti che si sono ripresi da Covid-19 e hanno sviluppato una risposta immunitaria è una strada molto promettente per il trattamento della malattia, ma abbiamo bisogno di maggiori prove di efficacia e sicurezza. La Commissione sta giocando un ruolo importante sostenendo gli sforzi internazionali per fornire le prove per valutare il potenziale di questa terapia e per garantire che non abbia gravi effetti negativi.

Mariya Gabriel, Commissioner for Innovation, Research, Culture, Education and Youth said:

SUPPORT-E è guidato dalla European Blood Alliance e riunisce 12 importanti istituti di ricerca e centri clinici con capacità di ricerca di livello mondiale provenienti da sei paesi dell’UE, Svizzera e Regno Unito. Coordinerà e consentirà studi clinici sulle trasfusioni di plasma di convalescenza eseguite in tutta Europa. Ciò aiuterà non solo a determinare la sicurezza e l’efficacia, ma anche a capire meglio quali pazienti dovrebbero essere trasfusi e come, nonché come le donazioni dovrebbero essere testate e selezionate per garantire il miglior risultato del trattamento.

Il progetto si aggiunge al portfolio delle azioni di ricerca e innovazione finanziate dall’UE e completa il quadro politico e le attività di sanità pubblica che la Commissione sta coordinando con gli Stati membri.

I partner coinvolti nel consorzio sono:

  • European Blood Alliance (EBA) 
  • Etablissement Français du Sang (FR)
  • DRK-Blutspendedienst Baden-Württemberg – Hessen (DE)
  • Stichting Sanquin Bloedvoorziening (NL)
  • Belgische Rode Kruis (BE)
  • Aarhus Universitetshospital (DK)
  • Istituto Superiore di Sanità (IT)
  • Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo (IT)
  • Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Mantova (IT)
  • NHS Blood and Transplant (UK)
  • Statens Serum Institut (DK)
  • Blutspende SRK Schweiz AG (CH)

SUPPORT-E è un’iniziativa fondamentale per coordinare la ricerca, la condivisione di dati e protocolli terapeutici in tempo reale a livello europeo. Mira a fornire raccomandazioni armonizzate sulla raccolta, sui test e sull’uso terapeutico del plasma convalescente COVID-19 e potrebbe aiutare a prepararsi per future epidemie.

SUPPORT-E contribuisce al database UE open access sul plasma convalescente COVID sviluppato dalla Commissione europea, in collaborazione con EBA, raccogliendo, monitorando e analizzando i dati sulle donazioni di plasma convalescente e sugli esiti dei pazienti a seguito di trasfusioni e consoliderà le prove sulla sicurezza e l’efficacia di questa terapia.

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?

Cliccando su iscriviti dichiari di aver letto l'informativa e acconsenti al trattamento dei Dati Personali per l'esecuzione della richiesta effettuata al Titolare del sito

I Clust-ER sono finanziati dai Fondi europei della Regione Emilia-Romagna - POR FESR 2014-2020