VERSO UN VACCINO PER COVID-19

OPENCORONA: IGEA scende in campo contro il Covid-19

A seguito della call H2020 lanciata in gennaio e mirata a risolvere l’emergenza dell’epidemia di Covid-19, la Commissione Europea ha approvato il progetto OPENCORONA, uno dei tre ad essere finanziati su 91 domande ricevute, cui parteciperà IGEA Medical S.p.A., neosocio del Clust-ER Salute e Benessere.

Il progetto Rapid vaccine development through Open novel Corona Virus Vaccine Platform, ha come scopo lo sviluppo di un vaccino a base di DNA per combattere la diffusione dell’infezione Covid-19. In particolare, per il trasferimento di una parte del genoma del virus all’interno delle cellule dei soggetti che verranno vaccinati, verrà impiegata l’elettroporazione. Questa metodica, che IGEA ha sviluppato, permette di trasferire materiale genetico al fine di fare esprimere una proteina virale capace di attivare una forte risposta immune contro il coronavirus.  

IGEA, come partner industriale, fornirà i dispositivi per il trasferimento del DNA, certificati per l’uso nell’uomo e al momento già presenti in 150 paesi europei. Si tratta di una strumentazione già utilizzata per l’elettro-chemioterapia, sulla quale verranno caricati protocolli di impulsi elettrici specifici per la vaccinazione a DNA. L’ampia diffusione dei dispositivi IGEA sul territorio europeo garantirà un rapido accesso al vaccino una volta conclusa la sperimentazione.

Il progetto, partito ufficialmente il 6 aprile e coordinato dal Karolinska Institutet di Stoccolma, avrà una durata di 2 anni e vede la partecipazione di diversi attori con cui IGEA collabora da tempo e che rappresentano l’eccellenza nello sviluppo di vaccini a base di DNA. Il progetto rappresenta, infatti, l’evoluzione di una collaborazione già attiva su questo tema con il coordinatore stesso, Prof. Matti Sallberg.

Grazie al finanziamento europeo ottenuto, i ricercatori hanno in programma di iniziare tempestivamente i test su modelli animali e di proseguire con le prime sperimentazioni sull’uomo che inizieranno presso l’ospedale universitario del Karolinska a partire dal 2021, al diciottesimo mese del progetto, coinvolgendo soggetti sani.

Un progetto di grande valore, che vedrà lavorare IGEA in prima linea nella ricerca di nuove soluzioni per affrontare questa grave emergenza e per offrire soluzioni terapeutiche uniche e di assoluto valore.

Per maggiori informazioni:

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?

Cliccando su iscriviti dichiari di aver letto l'informativa e acconsenti al trattamento dei Dati Personali per l'esecuzione della richiesta effettuata al Titolare del sito

I Clust-ER sono finanziati dai Fondi europei della Regione Emilia-Romagna - POR FESR 2014-2020